Bonifici SEPA SCT (Sepa Credit Transfer)

Il Sepa Credit Transfer (SCT) è lo strumento di pagamento che sostituisce all’interno dei paesi SEPA il tradizionale bonifico nazionale:

- Per i bonifici/stipendi digitati direttamente in Comodo Banking (sia singoli che in distinta), sarà necessario utilizzare le seguenti funzionalità:

  • “Pagamenti Italia, Bonifici e “Pagamenti Italia, Stipendi”, con tipologia flusso SEPA XML SCT (SEPA CREDIT TRANSFER), per i bonifici a favore di Banche Italiane e Banche di San Marino;
  • “Pagamenti Area SEPA, Bonifici” e “Pagamenti AREA SEPA, Stipendi”, per i bonifici a favore di Banche appartenenti a Paesi dell’AREA SEPA (esclusa l’Italia e San Marino).

- Per i bonifici importati in Comodo Banking tramite tracciato generato dal proprio software gestionale aziendale, sarà necessario richiedere alla propria Software House di adeguare il programma per la produzione dei nuovi file nello standard XML SCT, ponendo particolare attenzione alle seguenti novità:

  • le informazioni utili per la riconciliazione del pagamento (cd “remittance information”) non possono superare un massimo di 140 nel numero dei caratteri indicati;
  • la nuova modalità di bonifico/stipendio XML SEPA non supporta più l’indicazione della “data valuta banca beneficiario” e sarà quindi possibile indicare solamente la “data di esecuzione” dell’addebito del bonifico SEPA. Il beneficiario riceverà il bonifico:
  1.  salvo diverse condizioni contrattuali pattuite sul proprio rapporto di conto corrente, disponibilità e valuta “(data‐esecuzione)+1 giorno lavorativo”, se è correntista presso altra Banca;
  2.  disponibilità e valuta pari alla data di esecuzione del bonifico se è correntista presso la stessa banca ordinante;
  •  la “data di esecuzione” deve essere uguale in tutti i bonifici/stipendi presenti all’interno della distinta.

- Per importare in Comodo Banking la distinta PC-EF creata con il gestionale del Cliente, in attesa dell’adeguamento dei programmi a cura della propria Software House, è possibile comunque utilizzare le seguenti funzionalità:

  • "Distinte-Importazione distinte CBI" (che consente di trasformare un flusso PC EF in XML);
  • "Distinte-Assegna conto distinte CBI" (che consente di trasformare un flusso PC EF in XML, cambiando il conto di addebito della distinta ed è molto utile nel caso in cui tale conto sia formattato male).

La funzione "Distinte-Importazioni Distinte XML CBI2” deve invece essere utilizzata dalla Clientela che è già in possesso di un gestionale aggiornato che crea flussi SCT in formato xml.